logo casa gabri.jpg

CASA GABRI

servizio educativo diurno per minori

Casa Gabri è una comunità diurna per minori, una forma di accoglienza che attua una diversa modalità di supporto al minore: senza attuare la separazione dalla famiglia, si lavora in rete con i servizi e le famiglie attraverso progetti educativi individuali, verificati ogni tre mesi.

Il termine ACCOGLIENZA si apre quindi ad altri significati: la vicinanza al disagio, alle fatiche dei minori e delle loro famiglie, l'accompagnamento e l'affiancamento dei genitori.

Questa nuova forma di accoglienza per l'associazione prevede un accordo con i servizi invianti e il nucleo stesso, realizzandosi in un regime di consensualità.

hands-2847508_1280.jpg

SEDE DEL PROGETTO:

 

 

 

Via Libertà, 2

Cinisello Balsamo (MI)

CASA.jpg

ORARI:

 

 

 

da settembre a giugno dalle 16.30 alle 20.30
+ vacanza estiva
+ aperture straordinarie nei weekend e nei ponti scolastici

sveglia

Casa Gabri ospita minori segnalati dai servizi sociali, con o senza decreto del Tribunale dei Minori, con un progetto del Servizio Sociale concordato con la famiglia e l'Associazione. L'intervento è rivolto a massimo 8 bambini al giorno, dai 5 agli 11 anni di età. 

A causa delle barriere architettoniche della struttura non è possibile accogliere minori con disabilità fisiche; inoltre, per la tipologia del progetto, si escludono minori con patologie psichiatriche accertate. 

L'accesso al servizio avviene su richiesta del Servizio Sociale della zona di residenza del minore. La domanda di inserimento verrà valutata dall'equipe della struttura che, in accordo con i soggetti coinvolti, formulerà un progetto educativo individuale per il minore. La durata del periodo di accoglienza verrà valutata dall'assistente sociale titolare in accordo con l'equipe della comunità.

  • Attivare processi di aiuto, finalizzati a sostenere le famiglie con minori in situazioni di malessere o difficoltà relazionale all'interno del nucleo di origine

  • Mettere al centro la famiglia stessa, luogo primario delle risorse materiali e affettive per la crescita sana del minore

  • Prevenire l'allontanamento del minore dalla sua famiglia attraverso progetti individuali di tipo educativo che potenzino le capacità relazionali del minore e salvaguardino la qualità del rapporto genitore-figlio

IMG-20200530-WA0052_edited.jpg

OBIETTIVI

  • Creare, insieme alla famiglia, un P.E.I. del minore

  • Fornire un ambiente sano e sereno

  • Favorire scambi tra coetanei, attività e momenti di crescita

  • Fornire figure di riferimento educative che stimolino adulto e bambino ad una crescita armoniosa

  • Favorire il rafforzarsi dell'autostima

  • Offrire ai genitori occasioni di confronto e ascolto

  • Incentivare la relazione genitore/figlio